benvenuti su Paideia

Ivana Acocella Ivana Acocella insegna Metodologia della ricerca sociale presso la Facoltà di Scienze Politiche dell'Università di Firenze. Recentemente ha pubblicato Una ricerca non standard: le scelte metodologiche e Cultura politica e identità civile in Cioni E. e P. Tronu (a cura di) Giovani tra locale e globale, Milano, FrancoAngeli, 2007. Sul tema di questo volume ha scritto anche L'uso dei focus groups nella ricerca sociale: vantaggi e svantaggi in "Quaderni di sociologia", 49, 37, 2005.

Introduzione

1. Il focus group

1.1. Le accezioni dell’espressione focus group

1.2. Origini e sviluppi della tecnica

2. Il moderatore

2.1. Le funzioni

2.1.1. Chiarire e regolamentare la discussione

2.1.2. Sostenere la produzione delle informazioni

2.1.3. Facilitare l’interazione

2.2. Gli stili di conduzione

2.2.1. Il livello di direttività

2.2.2. Il grado di standardizzazione

3. L’osservatore

3.1. Non solo un assistente

3.2. L’interazione come mezzo e non come oggetto di studio

3.2.1. Il controllo della fedeltà delle informazioni

3.2.2. Ponderare le tematiche trattate

3.3. La comunicazione non verbale

4. Il gruppo come fonte di informazione

4.1. Una collettività costruita ad hoc

4.1.1. “Esperti” del tema

4.1.2. Livelli di omogeneità e di eterogeneità

4.2. L’ampiezza di ciascun gruppo

4.3. La scelta dei partecipanti

4.4. Il numero degli incontri

4.5. Avvicinare i partecipanti

5. Gli strumenti del focus group

5.1. La traccia

5.1.1. Il livello di strutturazione

5.1.2. La complessità dell’argomento

5.1.3. Il livello di salienza

5.1.4. Formulare le domande al gruppo

5.2. Strategie di conduzione

5.2.1. Stimolare la discussione

5.2.2. Chiarire le informazioni

5.2.3. Sollecitare l’interazione

Esempi di tracce

1: reazioni a una campagna per la cura del corpo

2: valutazione di un trattamento per il colesterolo

3: rappresentazioni sugli incidenti

4: rappresentazioni della povertà ed efficienza del Welfare State

5: la formazione degli studenti stranieri a Firenze

6. Il processo della risposta

6.1. Processi cognitivi e comunicativi

6.1.1. L’attribuzione di senso

6.1.2. Il reperimento e l’organizzazione delle informazioni

6.1.3. La formulazione del giudizio

6.2. Il contesto della discussione di gruppo

7. Il focus group e l’intervista individuale

7.1. Un confronto opportuno

7.2. La fonte informativa: prospettive differenti sugli stessi fenomeni

7.2.1. La dimensione privata-soggettiva e quella pubblica-sociale dell’opinione

7.3. L’interazione: vantaggi e svantaggi

7.3.1. Modalità differenti di confronto delle informazioni

7.3.2. La difficoltà di indagare i temi sensibili

7.3.3. Il livello di complessità dell’oggetto di studio

7.3.4. Le caratteristiche dei partecipanti e il livello di conflittualità del tema indagato

8. Un bilancio metodologico

8.1. Il focus group: una tecnica di rilevazione per la ricerca sociale

8.1.1. Un confronto con le altre tecniche di gruppo

8.2. Discussione di gruppo e non intervista in gruppo

8.3. Difficoltà nella realizzazione di un focus group e potenziali limiti

Appendice A

Appendice B

Riferimenti bibliografici